L’oro aumenta in tutte le valute

image title

Il prezzo dell’oro è aumentato in tutte le principali valute martedì, superando i 1.330 dollari l’oncia, mentre continuano i colloqui commerciali tra Cina e Stati Uniti e le tensioni tra le potenze nucleari India e Pakistan nella regione di confine del Kashmir.  

Dopo che 40 poliziotti paramilitari indiani sono stati uccisi nel fine settimana dal gruppo terroristico Jaish-e-Mohammed – che secondo alcune fonti godrebbe di “un forte sostegno” da parte dei servizi segreti pakistani – altri cinque militari indiani sono stati uccisi durante la notte, oltre a quattro presunti terroristi.  

Nel frattempo, negli Stati Uniti, “Senza l’imposizione, questo accordo fallisce”, ha indicato Myron Brilliant della Camera di Commercio degli Stati Uniti durante la notte sui negoziati in corso tra Pechino e Washington.

È necessario andare fino in fondo” per costringere la Cina ad acquistare più prodotti dagli Stati Uniti e rispettare la proprietà intellettuale degli Stati Uniti, ha proseguito, “per garantire la fiducia che questo accordo sia sostenibile e verificabile”.  

“Non c’è modo che gli Stati Uniti possano schiacciare Huawei“, ha affermato Ren Zhengfei, fondatore del gigante tecnologico cinese, ora bandito dai nuovi contratti nazionali di infrastrutture da parte di Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda, definendo l’arresto di sua figlia Meng Wanzhou su mandato USA “politicamente motivato”.  

Il prezzo dell’oro in yuan cinesi è salito sopra  i 290 per grammo a Shanghai, il livello più alto da settembre 2016.  

L’oro ha anche toccato i massimi di 13 mesi in yen giapponesi, superando i 4.730 per grammo, un livello toccato undici mesi fa.

Negli Stati Uniti, il socialista democratico Bernie Sanders ha annunciato la sua candidatura per le nomine presidenziali, definite “affollate” da Fox News, del 2020.  
I nuovi dati del Regno Unito oggi hanno mostrato un numero record di persone impiegate gennaio, con guadagni medi in aumento del 3,4% rispetto ad un anno prima.  

Il prezzo dell’oro nel Regno Unito è arrivato a 2,50£ sterline dal picco di Capodanno ai massimi di 16 mesi a 1.032£ l’oncia.  

L’ oro in euro ha esteso il suo forte trend al rialzo di 5 mesi a quasi 1.180€/oncia, un livello che non si vedeva da aprile 2017.  

I mercati azionari europei sono scivolati, con l’Euro Stoxx 600 che ha perso lo 0,5% ed i nuovi dati che hanno mostrato la produzione industriale italiana in perdita del 7,3% anno su anno a dicembre.   L’euro, già in una posizione difficile, ha reagito con una contrazione non appena l’attenzione si è spostata dai negoziati USA-Cina alle preoccupazioni per l’economia dell’Eurozona.

Oggi la Giunta del Senato ha respinto l’autorizzazione a procedere contro il Vice Primo Ministro, Matteo Salvini, da parte del Tribunale di Catania che l’aveva accusato di sequestro di persona aggravato nel caso Diciotti, quando aveva negato il permesso di sbarco a 177 migranti, lasciati in mare per 5 giorni.

Forti critiche sono arrivate agli alleati di governo, il Movimento 5 Stelle che storicamente si è sempre opposto all’immunità parlamentare. Il Movimento ha affidato la decisione ad una “votazione popolare” su internet, per la quale sono già stati segnalati diversi guasti e malfunzionamenti durante le ore dei voti.

I rendimenti dei bond a due e cinque anni italiani sono scesi fino ad otto punti base ieri, dopo che i commenti della BCE hanno lasciato intendere che potrebbero essere concessi prestiti economici alle banche. L’Italia ha così trascinato un “rally periferico” sull’onda delle aspettative di stimolo da parte della BCE, con un aumento dei prezzi dei titoli portoghesi e francesi.

Con l’oro ai massimi di 10 mesi in dollari, i prezzi dell’argento in controtendenza hanno faticato a superare la chiusura della scorsa settimana di 15,80$ l’oncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *